Telecontrollo GSM per ripetitori - picoelettronica

Electronic Control Systems
by picoelettronica




Logout
Vai ai contenuti

Telecontrollo GSM per ripetitori

Telecontrollo GSM per ponti radio









Il TELECONTROLLO RCU-8951 GSM, in versione rack per controllo ripetitori, è gestito da un potente microcontrollore di ultima generazione, integrato da un modem industriale GSM/GPRS dotato di porta seriale RS232C e permette di azionare  fino ad 8 carichi elettrici di potenza remoti, mediante il semplice invio di un SMS da un telefono cellulare. IL TELECONTROLLO e’ dotato di un modulo LCD 4x20 con retroilluminazione a LED per la visualizzazione dettagliata di tutte le fasi operative e dei messaggi ricevuti dal modem e  consente la lettura di 8 ingressi analogici in tensione (0 … 3 V) con una risoluzione di 10 bit, dedicati alla acquisizione da sensori e trasduttori remoti, per esempio di temperatura, umidità, livello liquidi, pressione, ecc.  E’ possibile pre-settare fino ad 8 allarmi generati dal superamento di soglie minime e massime, sia per le tensioni che per le temperature. Sono disponibili anche 8 ingressi digitali TTL, il cui cambiamento di stato (di uno o più ingressi) determina l'invio di un SMS di allarme, con lettura dello stato di tutti gli ingressi.
La gestione degli allarmi analogici e digitali è molto completa e consente una precisa analisi da remoto delle condizioni dell'ambiente controllato. Viene generato un ciclo di allarme al superamento della soglia prefissata, in temperatura o in tensione e lo stato di allarme viene memorizzato su EEPROM;  se e quando la lettura del sensore rientra allo stato normale, cioè  entro i limiti prefissati, si ha un secondo ciclo di avvisi (SMS o chiamate) per segnalare il rientro dallo stato di allarme. Gli allarmi digitali, gestiti in polling,  sono generati dalla apertura di una linea normalmente chiusa verso massa e sono dotati di un ritardo impostabile da 0 a 255 s, entro il quale non si ha generazione di allarme, ma soltanto la visualizzazione dello stato di preallarme della linea aperta sul LCD. Superato il ritardo impostato, viene generato un ciclo di allarme con memorizzazione dell'evento; se e quando la linea viene richiusa a massa  si ha una nuova segnalazione tramite SMS del rientro dallo stato di allarme. Esiste poi una linea di allarme gestita ad interrupt con una risposta molto rapida (10 ms), adatta a sensori di allarme che abbiano una uscita impulsiva con durata dell’impulso molto breve.
IL TELECONTROLLO RCU-8951 invia automaticamente una chiamata o, a scelta, un  SMS di conferma al cellulare chiamante nel caso venga ricevuto un comando valido da parte di un utente precedentemente registrato, mentre vengono ignorati e cancellati SMS non riconosciuti o inviati da utenti non abilitati e memorizzati con la procedura iniziale di attivazione; gli SMS contenenti un comando valido vengono eseguiti e cancellati automaticamente dalla SIM.
I relays di uscita sono del tipo commutatore unipolare a 2 vie (SPDT) e dispongono quindi di 3 contatti ciascuno: comune (COM), normalmente aperto (NA) e normalmente chiuso (NC), riportati alla morsettiera a 12 poli accessibile sulla scheda di I/O. La potenza massima commutabile su carico resistivo è di 2500 W. Lo standard qualitativo del prodotto è di grado industriale e le sue applicazioni sono innumerevoli ed in generale il telecontrollo trova applicazione in tutti i casi in cui occorra comandare da remoto dei carichi elettrici e ricevere un feedback da sensori ON-OFF e letture di trasduttori remoti di grandezza fisiche. I campi tipici di applicazione del TELECONTROLLO RCU-8951  sono l'attivazione remota di caldaie, condizionatori, illuminazioni, irrigazioni, sistemi antifurto, ecc. e l'apertura di porte e cancelli motorizzati, così come  il controllo di ambienti remoti, con la possibilità della ricezione di allarmi generati da sensori ambientali e della lettura di sensori e trasduttori. Il TELECONTROLLO RCU-8951 gestisce le variabili di programma su memoria EEPROM per garantire il mantenimento dei parametri e dati utente anche in caso di interruzione dell’alimentazione.


Regolazione automatica locale ON-OFF

Il TELECONTROLLO RCU-8951 dispone di funzioni autonome di regolazione automatica ON-OFF; abilitando gli opportuni parametri utente, memorizzati sulla EEPROM, è possibile implementare un regolatore che controlla fino ad otto relè, in funzione delle relative 8 temperature o tensioni di ingresso, prefissando delle soglie minime e massime di set-point. Per ottimizzare la regolazione ed evitare oscillazioni intorno al valore di soglia, sono disponibili due fattori correttivi di isteresi, basso e alto, impostabili dall'utente, Il valore di default impostato in fabbrica è fissato al valore del 5% (ISTlow=0.95, ISThigh=1.05). Le abilitazioni ai diversi allarmi si effettuano scrivendo gli opportuni parametri nelle relative locazioni di EEPROM, indicate nei seguenti paragrafi. Il comando utilizzato e’  WB (iniziali di Write Bit), per scrivere i singoli bit di abilitazione / disabilitazione.


Regolazione ON-OFF con soglia minima di temperatura

E’ possibile impostare fino ad 8 soglie minime di temperatura con isteresi; il programma esegue un test sugli ingressi analogici e quando il valore letto è inferiore alla soglia minima di riferimento  moltiplicata per il fattore di isteresi low, vengono generati due diversi tipi di allarme, che si possono singolarmente abilitare o disabilitare; sono indicate sotto le rispettive locazioni di EEPROM da scrivere con il comando WB, ponendo ad uno il bit dell’ingresso che si desidera abilitare.  Quando l’ingresso controllato ritorna ad un valore uguale alla soglia minima di riferimento moltiplicata per il fattore di isteresi High, viene generato un nuovo SMS (se abilitato) ed il relays (se abilitato) ritorna allo stato di riposo


Regolazione ON-OFF con soglia massima di temperatura

E’ possibile impostare fino ad 8 soglie massime di temperatura con isteresi; il programma esegue un test sugli ingressi analogici e quando il valore letto è superiore alla soglia massima di riferimento moltiplicata per il fattore di isteresi high, vengono generati due diversi tipi di allarme, che si possono singolarmente abilitare o disabilitare; sono indicate sotto le rispettive locazioni di EEPROM da scrivere con il comando WB, ponendo ad uno il bit dell’ingresso che si desidera abilitare. Quando l’ingresso controllato ritorna ad un valore uguale alla soglia massima di riferimento moltiplicata per il fattore di isteresi low, viene generato un nuovo SMS (se abilitato) ed il relays (se abilitato) ritorna allo stato di riposo.


Regolazione ON-OFF con soglia minima di tensione

E’ possibile impostare fino ad 8 soglie minime di tensione con isteresi; il programma esegue un test sugli ingressi analogici e quando il valore letto è inferiore alla soglia minima di riferimento  moltiplicata per il fattore di isteresi low, vengono generati due diversi tipi di allarme, che si possono singolarmente abilitare o disabilitare; sono indicate sotto le rispettive locazioni di EEPROM da scrivere con il comando WB, ponendo ad uno il bit dell’ingresso che si desidera abilitare.  Quando l’ingresso controllato ritorna ad un valore uguale alla soglia minima di riferimento moltiplicata per il fattore di isteresi High, viene generato un nuovo SMS (se abilitato) ed il relays (se abilitato) ritorna allo stato di riposo.


Regolazione ON-OFF con soglia massima di tensione

E’ possibile impostare fino ad 8 soglie massime di tensione con isteresi; il programma esegue un test sugli ingressi analogici e quando il valore letto è superiore alla soglia massima di riferimento moltiplicata per il fattore di isteresi high, vengono generati due diversi tipi di allarme, che si possono singolarmente abilitare o disabilitare; sono indicate sotto le rispettive locazioni di EEPROM da scrivere con il comando WB, ponendo ad uno il bit dell’ingresso che si desidera abilitare. Quando l’ingresso controllato ritorna ad un valore uguale alla soglia massima di riferimento moltiplicata per il fattore di isteresi low, viene generato un nuovo SMS (se abilitato) ed il relay (se abilitato) ritorna allo stato di riposo.


Caratteristiche tecniche

  • Modulo GSM/GPRS:  con porta RS232 di grado industriale connettore antenna SMA
  • Microcontroller: ATMEL AT89C51AC3  64 kB FLASH, 2,4 kB RAM, 2KB EEPROM
  • Lettore SIM card: adatto a mini-SIM formato 2FF incorporato nella scheda GSM
  • Uscite di potenza:  8 relè con contatti da 10A 250V, pilotati tramite optoisolatori
  • Ingressi analogici: 8 ingressi analogici con risoluzione 10 bit, tensione da 0 a 3 V
  • Ingressi digitali: 8 ingressi digitali con lettura stato abilitati all’invio di allarmi
  • LED di stato: 8 LED per l'indicazione dello stato di ciascun relè
  • LED controllo RS232: due LED per l'indicazione dell'attività RD e TD della porta
  • LED controllo GSM: 1 LED per il controllo modem e stato di registrazione alla rete
  • Tele-attivazione: di qualsiasi apparecchio o impianto dotato di accensione elettrica
  • Comando impulsivo: permette l'attivazione (es. apricancello) con uno squillo a costo zero
  • Utenti abilitati (rubrica 1): fino a 250 utenti con registrazione nella SIM card
  • Utenti abilitati (rubrica 2): fino a 50 utenti con registrazione nella Flash del MODEM
  • Risposta automatica: con chiamata e/o SMS di conferma al numero chiamante
  • Hardware: modulare con Microcontroller, scheda relè, DC converter, modem GSM seriale
  • Firmware operativo: compilato e residente su memoria FLASH 64k (aggiornabile)
  • Dimensioni vers. RCU-8951: armadietto metallico IP20 215x225x80 mm - peso kg 2,7
  • Dimensioni vers. IP67: contenitore in policarbonato IP65 207x184x104 mm - peso 800 g
  • Dimensioni vers. rack: contenitore in allluminio per rack 19” 2U x 280 (420) mm - peso 4 Kg
  • Alimentazione vers. RCU-8951: 220 VAC, trasformatore, switching + batteria 12V 1,2Ah
  • Alimentazione vers. IP67 alimentatore e/o batteria esterni (non inclusi) 12 VDC 1 A
  • LCD 4x20 illuminato: per controllo esecuzione programma e lettura ingressi e uscite
  • Tastiera alfanumerica: 16 tasti per immissione comandi e programmazione in tempo reale
  • Interfaccia seriale RS232C:  per modem GSM e per upgrade flash da PC
  • Connettore ingressi analogici: IDC 10 poli sulla scheda Microcontroller

© ELCOSYS LTD 2021 - All rights reserved
Torna ai contenuti